salta la barra  Homepage  Collezioni  Collezioni librarie

Le collezioni librarie

Il patrimonio librario della Biblioteca al dicembre 2017 è così articolato:
- 39 volumi del XV secolo;
- 1638 volumi del XVI secolo;
- 2268 volumi del XVII secolo;
- 51.692 volumi e opuscoli del periodo compreso tra il XVIII-XXI secolo, di cui circa 6.000 di interesse locale e 3500 di editoria e tipografia pratese. Sono inoltre presenti un numero considerevole di pubblicazioni minori (atti di associazioni sindacali, politiche, religiose, ricreative, ...).

Il patrimonio librario si è costituito nei secoli grazie a donazioni di famiglie e personalità pratesi che hanno legato la Biblioteca alla città. Una delle prime donazioni fu fatta dal giudice e notaio pratese Bernardino Piazzini nel marzo del 1726, a cui seguì quella del canonico Giovan Battista Casotti tra il 1731 e il 1735. Nell'Ottocento donarono le proprie biblioteche l'avvocato Giovacchino Benini e Adele Guerrazzi Mazzoni. Il patrimonio librario fu anche incrementato con l'acquisizione delle "librerie" di alcuni conventi soppressi della città e grazie all'opera appassionata di eruditi come Cesare Guasti e dei bibliotecari: da monsignor Ferdinando Baldanzi a monsignor Giovacchino Limberti e monsignor Giovanni Pierallini, dal canonico Luigi Sacchi al canonico Giovacchino Pelagatti.



© Copyright Biblioteca Roncioniana