salta la barra  Homepage  Manoscritti  Carte Guasti
Patrimonio archivistico

Carte Guasti


Cesare Guasti
Ritratto di Cesare Guasti
I manoscritti di Cesare Guasti (1822-1889), noto storico ed erudito, vennero acquisiti dalla biblioteca Roncioniana nel 1922.
La raccolta, che è costituita da 959 buste, ha una notevole importanza anche come fonte per la storia locale, ma soprattutto per lo studio della figura di Cesare Guasti e dei suoi rapporti con la società toscana e italiana dell’Ottocento.
La raccolta è divisa in 4 sezioni:
1. la prima (numeri di inventario 1-185), che ruota intorno ai manoscritti delle opere del Guasti, comprende anche vari scritti relativi a lavori incompiuti o inediti, appunti di argomento storico-letterario e biografico, copie di carteggi, documenti relativi alla storia di Prato e alla Toscana;
2. nella seconda sezione (numeri di inventario 186-321) sono raccolti manoscritti databili dal XV al XVII secolo, che Cesare Guasti acquistò nel corso della sua vita, e una significativa collezione di autografi di storici, letterati e artisti;
3. la terza sezione (numeri di inventario 322-423) si compone dei carteggi che lo studioso ebbe con storici, letterati e artisti del suo tempo;
4. la quarta sezione raccoglie le opere pubblicate dal Guasti (numeri di inventario 437-880). Le pubblicazioni a lui dedicate (numeri di inventario 881-898) e altre pubblicazioni raccolte dallo studioso (numeri di inventario 899-959).


© Copyright Biblioteca Roncioniana